I filtri dell’aria nei motori di oggi, uno studio premia Sprint Filter

Test e prova dei filtri aria per auto

La tecnologia e la continua ricerca di nuove soluzioni ingegneristiche sono alla base del mondo dei motori, sia su due che su quattro ruote. Ogni singolo componente di un’autovettura o di una moto gioca un ruolo importante ed essenziale nel corretto funzionamento globale del veicolo e presenta caratteristiche ben definite a seconda del suo utilizzo. Un esempio particolare di quanto detto in precedenza è rappresentato dai filtri dell’aria che vengono applicati al motore di una moto. Tale filtro ha il compito di prevenire l’ingresso nei condotti di aspirazione di qualsiasi oggetto estraneo che potrebbe danneggiare le parti meccaniche del propulsore riducendone la sua efficienza e la sua “vita”. Nel mondo delle produzioni di serie, a differenza di quanto accade nel mondo delle corse dove le prestazioni rappresentano l’elemento guida dello sviluppo, i filtri d’aria hanno il compito di garantire la massima affidabilità dei motori senza badare troppo alle prestazioni che, spesso, risultano minate da questi particolari sistemi di filtraggio studiati per tutelare la salute del motore.

A tal proposito, l’Università Trinity Saint David di Swansea in Galles ha realizzato un’interessantissima ricerca tesa ad individuare i migliori filtri d’aria aftermarket in grado di garantire un miglioramento consistente della quantità e della qualità del flusso d’aria conservando, parimenti, un livello di pulizia dei condotti molto elevato. In sostanza, l’obiettivo della ricerca è quello di individuare il miglior prodotto in grado di proteggere le parti meccaniche di una moto senza ridurre le sue prestazioni in strada ed in pista.

Tramite l’analisi al microscopio di diversi campioni i ricercatori dell’istituto universitario gallese hanno evidenziato le performance di alcuni dei più importanti filtri d’aria presenti sul mercato. Questa particolare ricerca, oltre a far luce sulla qualità di diversi filtri, rientra in un progetto più grande del corso Beng di Ingegneria Motociclistica che mira a sviluppare da zero una moto da competizione in grado di poter affrontare le sfide del campionato nazionale britannico.

I risultati dei numerosi test eseguiti dai ricercatori dell’Università Trinity Saint David di Swansea hanno evidenziato, in particolare, la qualità del filtro Sprint Filter SF P08 che, tra tutti i filtri testati, è stato in grado di garantire un flusso d’aria maggiore. La particolarità di questo filtro è rappresentata dalla struttura costituita da un unico strato di poliestere che si è mostrato in grado di garantire prestazioni superiori ai più tradizionali filtri a spugna e cotone. C’è da dire che un altro prodotto della gamma Sprint FIlter, l’SFP08 WP, caratterizzato da fori per il passaggio dell’aria di dimensioni molto ridotte, si è dimostrato in grado di garantire un flusso d’aria quasi pari al miglior filtro multi-strato in cotone (il K&N Race).

Questo dato evidenzia, ulteriormente, l’eccellente qualità dei filtri d’aria realizzati con un singolo strato di poliestere che può garantire prestazioni davvero al top del mercato. Di seguito la tabella che mostra i risultati di questo studio in termini di “Max Flow Rate” ovvero del massimo flusso d’aria, misurato in L/s, registrato durante gli esperimenti per ogni singolo prodotto testato.

Test Filtri Sportivi Auto

I prossimi step della ricerca

Il programma di ricerca portato avanti dal team dell’Università Trinity Saint David è quanto mai ambizioso e prevede una lunga serie di campagne sperimentali tese a valutare l’effetto sull’efficienza volumetrica di un motore aspirato dei filtri d’aria applicati. I risultati di questi test permetteranno, quindi, di valutare in che modo è possibile massimizzare, oltre alle performance, anche l’efficienza di un propulsore modificato opportunamente i filtri da utilizzare.

Il Test dei filtri Aria completo redatto dall’ Università Trinity Saint David di Swansea (Galles)