In questi giorni, Alfa Romeo sta testando sul tracciato del Nurburgring la sua nuova gemma, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde, la berlina super sportiva di segmento D presentata a fine giugno al Museo Alfa Romeo di Arese. Stando a quanto riporta il magazine AlVolante, Alfa Romeo, in occasione dei test drive, avrebbe portato al Nurburgring anche la prima versione con motore turbodiesel dell’Alfa Romeo Giulia, commercialmente uno dei modelli più importanti della nuova berlina. Qui di sotto potete dare uno sguardo all’unica immagine spia di questo prototipo dotato di un motore turbodiesel e, quindi, di un sound decisamente diverso rispetto alla Quadrifoglio Verde. Nelle prossime ore potrebbero emergere anche i primi video spia.
Alfa Romeo GiuliaCiò che è certo è che la nuova Giulia turbodiesel sarà, nel corso dei prossimi mesi, al centro di numerosissimi test drive che Alfa Romeo ha già in agenda al fine di ottimizzare al meglio il funzionamento di tutti i componenti, motori in primiis. Come detto in precedenza, infatti, le versioni con motore turbodiesel della nuova berlina ricopriranno, almeno in Europa, un ruolo fondamentale per la diffusione della vettura che, oltre a ridare lustro al brand italiano, dovrà mettere insieme importanti volumi di vendita in attesa del debutto del nuovo Alfa Romeo SUV, atteso per la seconda parte del 2016, e della nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta che potrebbe arrivare nel 2017. 

Giulia Qudrifoglio Verde, video dei test al Nurburgring

Il top della gamma diesel della nuova Alfa Romeo Giulia dovrebbe essere un nuovo 3.0 V6 con doppio turbocompressore e nuova testata con quattro valvole per cilindro che dovrebbe essere disponibile in almeno due versioni con un valore della potenza massima di 340 CV. Sul mercato, la nuova Giulia dovrebbe arrivare, nonostante le smentite di Alfa Romeo, anche con un nuovo motore quattro cilindri turbodiesel da 2.2 litri. Il motore in questione, prodotto a Pratola Serra in provincia di Avellino, sarà un’evoluzione realizzata in alluminio dello stesso motore montato dalla nuova Jeep Cherokee e disponibile sul mercato italiano dal mese scorso. Quest’unità dovrebbe ricoprire un range di potenze da 135 a 210 CV con almeno uno step intermedio pari a 180 CV. Giulia

In ogni caso, maggiori dettagli in merito alla gamma diesel e, più in generale, a tutta l’offerta di motori della nuova Alfa Romeo Giulia dovrebbero arrivare nel corso del Salone dell’auto di Francoforte del prossimo settembre. La fiera tedesca sarà l’occasione perfetta per la Giulia per presentarsi al grande pubblico dopo l’anteprima mondiale tenutasi ad Arese lo scorso 24 giugno. Per ora, quindi, non ci resta che attendere ulteriori informazioni sulla questione. L’appuntamento è fissato per metà settembre a Francoforte.

 

  • dalla regia mi dicono che per problemi di pianale il motore turbo disel della jeep non può essere montato sull’alfa

    • Infatti il 2.2 della Cherokee non ha nulla a che vedere con l eventuale 2.2 della Giulia, in primis quello della Jeep è disposto trasversalmente mentre sulla Giulia sarà messo in posizione longitudinale e poi tutti i motori che monterà la Giulia saranno completamente in alluminio mentre quello messo sulla cherokee ha il basamento in ghisa 🙂 😉

      • antony

        oggettivamente parlando allora prima cosa il motore viene montato longitudinale non per ragioni di costruzione del motore ma perchè deve essere messo per la trazione posteriore…seconda cosa (ora non so se i motori siano uguali o totalmente diversi) ma la diversità del motore non la si può dedurre da un basamento, in caso cambia il basamento e nient altro è lo stesso motore con qualche modifica ;.) in quanto all’ estetica la macchina è bella però (esteticamente parlando) lo stile alfa va un po’ a farsi friggere perchè io non lo trovo lo stile alfa in questa macchina…è un mix di altre marche, il girosportello richiama molto lo stile della bmw, il posteriore tra maserati e audi e l’ anteriore è l’ unica parte che sa di alfa ma tolti gli stemmi e lo scudetto a V di alfa ci trovo ben poco, poi motoristicamente è ottima esteticamente avrei preferito uno stile più alfa, mi avrebbe rifatto apprezzare il marchio in tutto e per tutto ma purtroppo un’ alfa vera e propria credevo di vederla nascere il mese scorso e invece sono rimasto leggermente deluso, sia chiaro non dico che la macchina è brutta anzi è una bella macchina ma non una “bella alfa” i motori però sono apprezzabili per prestazioni a quanto si dice

        • francesco

          !!??????

          • antony

            ecco non hai capito nulla di quanto ho detto, belle immagini soprattutto le vere alfa postate, sono alfista forse un po’ troppo purista ma anche razionale, prima cosa il “compra come parli” dovrebbe farlo fiat in primis che i nostri soldi li fa girare in inghilterra, seconda cosa io devo comprare italiano accettando un prodotto anche se non rispecchia i miei gusti e le mie esigenze?? se uno ci tiene al prodotto nazionale contribuisce a farlo migliorare facendo capire all’ azienda in questione che se vogliono che l’ alfa sia di nuovo venduta devono ricominciarla a fare no che dal 1992 all’ alfa prima tolgono il motore e ne mantengono lo stile, non è chi compra estero che rovina il marchio ma chi fa certi progetti che toglie il decoro all’ italia, ora hanno fatto questa plurimarche giulia che non rispecchia quasi per niente i canoni stilistici alfa, anzi è un miscuglio di altre marche quindi la figura non bella ce la facciamo noi per colpa di uno che ha avuto l’ idea di scopiazzare un po’ qua e un po’ là togliendo molto prestigio al marchio, abbiamo fatto la figura dei copioni…ora hanno messo motori degni ma tolto lo stile e io da alfista devo farmi prendere per il sederotto così solo perchè il prodotto è italiano?? io comprerò un’ alfa solo dal momento in cui la facciano alfa in tutto e per tutto, acquistando un’ alfa che non sa di alfa fa contribuire, anzi da consenso a chi sta rovinando questo marchio è una vergogna, comprare alfa a priori anche se non fa un prodotto degno in tutto e per tutto al marchio non significa essere alfisti ma significa acquistare un’ auto per presa di posizione non per passione, poi vedo gente che non capisce che il motore 2.2 se è diverso da quello della jeep non lo è da come è montato se trasversalmente o longitudinalmente, la posizione del motore dipende dalla trazione, se è messo longitudinale è perchè il volano deve essere montato in modo da andare verso dietro essendo anteriore il motore…la diversità del motore la si vede nella costruzione non dalla posizione che ha nel cofano studiate la meccanica o almeno imparatela, conoscetela prima di dire simili cose, che commentate dicendo cose che neanche sapete

            • francesco

              x
              farla breve il jeep e’ derivato dall attuale 2.0 mjet quello Alfa lo
              sara’ solo per la cilindrata ma avra’ pistoni e cilindri a corsa corta
              turbina maggiorata con pressione e giri anessi superiori bielle piu’
              leggere albero a camme piu’ corto e tanto altro (quindi 2 motori totalmente diversi indifferente dalla posizione li accomuna solo la cilindrata)

    • visto che esteticamente e’ un mix di tedesca si potrebbe montare un propulsore bmw o audi cosi’ almeno poi e’ tedesca a tutti gli effetti!ahahahahaha!!!!!!

    • ignoranza real time

    • no , sai com’è salvatore , l’affidabilità prima di tutto hahah

    • Tedesca? Ahaahah ti piacerebbe…ve le sognate queste auto in Germania mio caro Salvarore Garofalo

  • vaggari convinti che offendono solo perché ha il marchio alfa tra 3…2..1.

  • orazio.bacci

    Veramente i motori Diesel montati sulle Alfa Romeo come se fossero camion,è una cosa ributtante come sulle Maserati e veramente il colmo!Datemi del purista tanto non mi offenndo,sono un pittore Costruttivista:poi i Diesel piano piano stanno recedendo,per molti motivi .E’ il RE dei motori inquinanti,guardate Parigi e Londra l’ho mettono al bando,e tutto dire!