MotoGp, Assen: Rossi show, battuto Marquez all’ultima curva

MotoGp, Assen: Rossi show, battuto Marquez all'ultima curva

Ad Assen di scena la MotoGP e assistiamo per tutta la gara a un grandissimo duello fra Marc Marquez e Valentino Rossi, con il pilota italiano che trionfa proprio all’ultima curva, con un finale al cardiopalma.

Lo spagnolo all’ultima curva dà una “spallata” a Valentino Rossi che è costretto tagliare la pista per rimanere in sella alla sua Yamaha, riuscendo perfino ad arrivare per primo al traguardo, davanti proprio al pilota della Honda, incredulo per quanto accaduto.

Un epilogo davvero molto particolare per una gara molto combattuta fra i due fenomeni delle due ruote.

Da mettere in risalto la grandissima sportività del team Honda, con Livio Suppo che ha spiegato: “Rossi è stato avvantaggiato dal taglio di pista ma va detto che è stato colpito sulla spalla dal nostro pilota, quindi non poteva fare altrimenti. Vittoria meritata“.

Per quanto riguarda la cronaca della gara, Valentino Rossi partiva dalla pole, seguito proprio da Marquez che gli è rimasto attaccato per tutta la corsa, tranne qualche breve scambio di posizione tra i due. Era evidente a tutti che la vittoria si sarebbe decisa soltanto all’ultima curva, proprio quando Marquez ha tentato un sorpasso impossibile, colpendo l’avversario, per poi finire come anticipato. Alla fine è stata comunque una grande festa di sport.

L’altro pilota della Yamaha, Jorge Lorenzo, ha concluso in terza posizione. Partenza sprint per lo spagnolo che dalla terza fila si è trovato immediatamente proiettato in terza posizione, anche se poi non è riuscito a tenere il ritmo di Marquez e Rossi.

Proprio in termini di classifica, ora Valentino ha aumentato il suo vantaggio su Lorenzo, attualmente il suo avversario principale nella lotta al titolo mondiale.

Da segnalare la buona prova di Andrea Iannone su Ducati, quarto, capace di una grandissima rimonta. A seguire Pol Espargarò, Cal Crutchlow, Bradley Smith, Dani Pedrosa, Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Soltando dodicesimo Andrea Dovizioso con l’altra Ducati.

Ecco di seguito l’ordine di arrivo della MotoGP sul circuito di Assen:

1. Valentino Rossi (Italy) Yamaha 40:54.037

2. Marc Marquez (Spain) Honda 40:55.279

3. Jorge Lorenzo (Spain) Yamaha 41:08.613

4. Andrea Iannone (Italy) Ducati 41:13.146

5. Pol Espargaro (Spain) Yamaha 41:18.305

6. Cal Crutchlow (Britain) Honda 41:18.410

7. Bradley Smith (Britain) Yamaha 41:18.479

8. Dani Pedrosa (Spain) Honda 41:18.693

9. Aleix Espargaro (Spain) Suzuki 41:20.762

10. Maverick Vinales (Spain) Suzuki 41:21.275

11. Danilo Petrucci (Italy) Ducati 41:23.075

12. Andrea Dovizioso (Italy) Ducati 41:23.455

13. Scott Redding (Britain) Honda 41:40.700

14. Yonny Hernandez (Colombia) Ducati 41:43.342

15. Loris Baz (France) Yamaha Forward 41:46.433

A seguire la Classifica mondiale della MotoGP:

1. Valentino Rossi (Italy) Yamaha 163 punti

2. Jorge Lorenzo (Spain) Yamaha 153 punti

3. Andrea Iannone (Italy) Ducati 107 punti

4. Marc Marquez (Spain) Honda 89 punti

5. Andrea Dovizioso (Italy) Ducati 87 punti

6. Bradley Smith (Britain) Yamaha 77 punti

7. Cal Crutchlow (Britain) Honda 57 punti

8. Pol Espargaro (Spain) Yamaha 56 punti

9. Maverick Vinales (Spain) Suzuki 52 punti

10. Dani Pedrosa (Spain) Honda 47 punti

11. Danilo Petrucci (Italy) Ducati 44 punti

12. Aleix Espargaro (Spain) Suzuki 38 punti