Jeep Cherokee, ecco il 2.2 MultiJet che potrebbe arrivare sull’Alfa Romeo Giulia

di -
Jeep Cherokee

Fa il suo debutto in queste calde settimane estive il nuovo motore, prodotto in Italia a Pratola Serra, 2.2 MultiJet, un interessantissimo turbo diesel che arriva sul mercato grazie alla Jeep Cherokee, il SUV di casa Jeep che potrà contare su ben due versioni di questo motore, una con potenza massima di 185 CV ed una seconda con potenza massima di 200 CV. L’interesse verso questo nuovo 2.2 MultiJet è doppio. Sebbene FCA abbia smentito la notizia, appare piuttosto probabile che la nuova Alfa Romeo Giulia, la nuova berlina di segmento D della casa italiana che sarà svelata il prossimo 24 di giugno, potrà contare su di un’evoluzione di questo nuovo motore turbo diesel della Jeep Cherokee. Una conferma a quest’indiscrezione arriverà soltanto nei prossimi giorni ma, in ogni caso, questo nuovo motore sembra avere tutte le carte in regola per poter ritagliarsi uno spazio importante all’interno del mercato delle quattro ruote europeo. Jeep Cherokee

Tornando alla Jeep Cherokee, il nuovo motore 2.2 MultiJet va a sostituire in listino un 2.0 da 170 CV che esce di scena per lasciar spazio a questi due nuovi propulsori che garantiranno prestazioni al top con consumi ed emissioni di CO2 decisamente contenuti. Resta in gamma, invece, la versione entry level del 2.0 litri con potenza massima di 140 CV che continuerà ad essere la proposta d’accesso alla gamma diesel della Cherokee. Jeep Cherokee

Il nuovo 2.2 MultiJet in versione da 185 CV sarà disponibile con l’allestimento Longitude, ad un prezzo di 45.900 Euro mentre la variante da 200 CV potrà essere acquistata con gli allestimenti  Limited (50.500 Euro di prezzo di listino) e Limited+ (54.000 Euro). In entrambi i casi, il nuovo motore della Jeep Cherokee è in grado di erogare una coppia motrice massima di 440 Nm disponibili a 2.250 giri. L’upgrade rispetto al 2.0 è notevole visto e considerato che il motore precedentemente presente in listino arrivata a 350 Nm a 1.750 giri al minuto. Per entrambe le versioni del nuovo 2.2 MultiJet c’è in abbinamento il cambio automatico ZF a 9 rapporti. Passiamo ora al capitolo consumi. Grazie a questo nuovo propulsore, la Jeep Cherokee arriva a consumare, in media, tra i 5.7 ed i 6.1 litri di carburante per ogni 100 chilometri percorsi. 

Il nuovo motore 2.2 MultiJet, come detto anche in precedenza, viene prodotto a Pratola Serra in provincia di Avellino e dovrebbe toccare quota 100 mila unità prodotte all’anno equipaggiando circa l’80% delle Cherokee commercializzate sul mercato europeo per un totale di più di 10 mila unità all’anno. A contribuire al raggiungimento della soglia di produzione stimata da FCA potrebbe, quindi, essere proprio la nuova Alfa Romeo Giulia che dovrebbe essere caratterizzata da livelli di produzione decisamente superiori. La nuova berlina di Alfa Romeo, per questioni non solo strutturali, potrebbe contare su di una versione evoluta di questo motore che, in ogni caso, andrebbe posizionato longitudinalmente e non trasversalmente. Anche dal punto di vista della potenza massima dovrebbero esserci delle sostanziali differenze visto che i 200 CV della Cherokee appaiono un po’ pochi per soddisfare le esigenze di sportività  della Giulia. In ogni caso, l’appuntamento con la nuova berlina di casa Alfa Romeo è fissato per questo mercoledì. In occasione della presentazione ufficiale ne sapremo sicuramente di più.