MotoGp: Lorenzo fa poker, Rossi secondo

MotoGp: Lorenzo fa poker, Rossi secondo

Lorenzo domina il MotoGp di Catalogna e conquista la quarta vittoria di fila anche se rimane ancora secondo nella classifica mondiale piloti. Davanti a tutti sempre il nostro Valentino Rossi, anche se per un solo punto, giunto ieri proprio dietro a Jorge.

Lo spagnolo conquista la sua 58esima vittoria in carriera, nonostante la pressione di Rossi che ancora una volta parte da dietro in rimonta ma non riesce a superare l’ultimo ostacolo in pista rappresentato proprio dalla spagnolo.

Valentino purtroppo deve cedere soltanto all’imprendibile compagno di squadra Lorenzo, non in vena di regali ai suoi avversari e naturalmente niente meno che al suo compagno di team e leader del mondiale.

Anche questa volta il campione del mondo Marc Marquez scivola dopo essere arrivato lungo in una staccata.

Dietro alla coppia della Yamaha si piazza in terza posizione Dani Pedrosa (Honda) distaccato di ben 20 secondi.

Buona la quarta posizione per la Ducati di Andrea Iannone, seguito in quinta da Bradley Smith e in sesta da Maverick Vinales.

Andrea Dovizioso purtroppo è anche lui scivolato in curva, mentre sulla ghiaia, a 5 giri dalla fine, ha concluso la suo corsa anche Aleix Espargarò. Partito in pole, lo spagnolo della Suzuki prima di cadere si trovava in quarta posizione.

Per quanto riguarda la classifica mondiale piloti, come anticipato, Valentino Rossi conserva la testa della classifica per un punto, con 138 punti contro i 137 di Lorenzo. Terzo in classifica è Andrea Iannone con 94 punti, seguito da Andrea Dovizioso con 83 punti. Quinto posto, con soli 69 punti e praticamente già fuori dalla lotta per il titolo, il campione del mondo in carica Marc Marquez.

Ecco di seguito l’ordine di arrivo al Montmelò:

1.  Jorge Lorenzo (Spagna) Yamaha
2.  Valentino Rossi (Italia) Yamaha
3.  Dani Pedrosa (Spagna) Honda
4.  Andrea Iannone (Italia) Ducati
5.  Bradley Smith (UK) Yamaha
6.  Maverick Vinales (Spagna) Suzuki
7.  Scott Redding (UK) Honda
8.  Stefan Bradl (Germania) Yamaha Forward
9.  Danilo Petrucci (Italia) Ducati
10. Alvaro Bautista (Spagna) Aprilia
11. Jack Miller (Australia) Honda
12. Eugene Laverty (Irlanda) Honda
13. Loris Baz (Francia) Yamaha Forward
14. Mike Di Meglio (Francia) Ducati
15. Alex de Angelis (San Marino) ART