Nvidia guiderà il mondo automotive verso il futuro

di -
nvidia_automotive_cruscotti

Il mondo dell’automotive vive un periodo davvero particolare. Se da una parte la crescita delle novità meccaniche si attenua, il futuro dell’auto è legato a doppio filo all’avvento, sempre più importante, della tecnologia con software sempre più efficienti e veri e propri computer perfettamente integrati all’interno delle nostre future vetture. Una delle protagoniste del futuro dell’auto sarà il colosso dell’informativa Nvidia che, oltre a poter contare già oggi su importanti investimenti nel mondo automotive, in particolare nei sistemi di infotainment e di navigazione, rappresenta uno dei leader assoluti del mondo della grafica, sia in ambito professionale che nel settore dei videogames.

nvidia automotive

Come sottolineato da Danny Shapiro, responsabile del reparto automotive di Nvidia, l’azienda intende investire pesantemente nel settore delle quattro ruote trasportando tutta la tecnologia sviluppata negli ultimi anni in ambito informatico. Le capacità di rendering e di simulazione delle unità di calcolo di Nvidia vedono, secondo Shaprio, una naturale evoluzione nel mondo dell’automotive ed in particolare in settori ancora molto acerbi ma dal grande futuro come le auto a guida autonomia ed assistita. Nvidia non è la sola multinazionale impegnata nel mondo tecnologico a vedere nello sviluppo dell’informatica applicata all’auto una nuova risorsa in cui investire. Basti pensare agli investimenti che, già oggi, Google e Apple hanno realizzato per dar vita a dei sistemi operativi, Android Auto e Car Play, in grado di accompagnarci anche durante i nostri tragitti in auto.

A differenza di Google e Apple, Nvidia sarà impegnata direttamente nello sviluppo di hardware di nuova generazione in grado di supportare le novità software su cui già tantissimi programmatori sono all’opera in questi mesi. Nei prossimi anni, i sistemi di infotainment delle nostre auto registreranno un netto upgrade con il debutto di display sempre più definiti che necessiteranno di nuove GPU, quindi unità di calcolo grafico, in grado di elaborare le informazioni in arrivo dai vari componenti dell’auto e permettere agli automobilisti di tenere praticamente tutto sotto controllo. Nvidia sarà in prima linea per guidare questo programma di sviluppo che mira ad incrementare drasticamente la sicurezza nel settore automotive con elementi di assistenza che saranno in grado di prevenire pericoli agendo su tutti i componenti di un’auto ed, in taluni casi, prendendo il posto dell’automobilista stesso. L’azienda ha già sviluppato il nuovo processore Drive CX, una piattaforma, già mostrata a diversi costruttori del settore, destinata a diventare il “computer di bordo” di un gran numero di futuri modelli garantendo un upgrade tecnologico incredibile rispetto al presente del mondo automotive.

Drive CX

Secondo Shaprio, in attesa dello sviluppo di un sistema completo di guida autonoma, il futuro potrebbe caratterizzarsi come un vero e proprio mix tra la guida automatizzata e la tradizionale guida manuale del conducente. Sarà compito dei nuovi processori che gestiranno le auto dei prossimi anni analizzare tutti i dati in arrivo e valutare quando attivare sistemi di protezione per scongiurare pericoli di ogni tipologia. Il futuro del mondo automotive appare, quindi, strettamente legato a questi futuri upgrade tecnologici che, nei prossimi anni, potrebbero diventare ben più determinati nel influenzare gli equilibri del mercato delle quattro ruote rispetto a possibili novità meccaniche. Per ora non ci resta che attendere i prossimi sviluppi che questo settore, relativamente giovane ma pieno di potenzialità, metterà in mostra nel corso del futuro. Il mondo automotive, tra dieci anni, sarà senza dubbio molto diverso rispetto a ciò che conosciamo oggi.

nvidia pixel automobili